Blog

top 5 fall trends

Top 5 Fall Trend: cosa andrà in voga nell' autunno 2016

Pinna che ti ripinna, mi sono accorta che alcune immagini vengono ripinnate più di molte altre e da qui mi sono detta: che queste foto siano frutto di un generale e diffuso trend che ci accompagnerà anche nel 2017?

Non so giudicare cosa succederà nel corso del prossimo anno, ma indubbiamente posso dire che qualcuno di questi trend sarà decisamente in auge nella stagione fredda.

Prendete carta e penna - o carta da parati - e annotatevi quanto sto per dirvi.

TOP FALL / WINTER TRENDS 2016

Al primo posto infatti la carta da parati

La carta da parati non è più infatti quella cosa a fiorellini tipica della casa delle nonne (la mia ne aveva infatti una a roselline rosa su fondo giallo vaniglia), ma ora ha infinite possibilità di decorazione: paesaggi, geometrie, talvolta materiche e tridimensionali, sono sempre più apprezzate per caratterizzare una parete o un' intera stanza. Per non parlare dei makeover di locali, ho visto ristoranti anonimi trasformarsi in posti molto trendy grazie proprio all' uso della carta da parati. < ne ho già parlato qui, quiqui e sicuramente in qualche altro post! >

Comunque la mia foto più ripinnata è lei:

forest wallpaper

< via muralswallpaper.co.uk >

In seconda posizione: SCRITTE, stampe in bianco e nero e ancora ScRiTte.

Io non so se mi piacciano o se mi abbiano già stufata, ma fatto sta che restano tra i miei pin più apprezzati e in particolare quello che vedete qui sotto: 

black and white prints

< via hubpages.com >

Che si tratti di cartine o di semplici scarabocchi nero su bianco, il leit motiv è sempre quello: il binomio di tratto nero su fondo bianco. Non a caso, a convalidare la mia tesi, Etsy o altri marketplace, sono pieni di graphic designer che per pochi dollari ti spediscono un pdf da stampare e ottenere così un poster davvero cheap, ma che coordinato con altre stampe, rende la parete attraente e originale. Sono altresì in voga siti come Mapiful, che ti permettono di ottenere in pochi giorni a casa tua la mappa della città del tuo cuore.

 

Terzo posto: tinte neutre e materiali naturali.

Vuoi che negli ultimi anni siamo più consapevoli e attenti a quello che compriamo, vuoi che le tinte forti e i sintetici si hanno stufato, ma colori neutri e lino-lana-cotone sono tornati di moda. Che il poliestere sarà pure più economico e più facile da stirare, ma vuoi mettere? Credo che siamo una generazione opposta a quella degli accumulatori, preferiamo avere meno, ma di qualità, per questo che compriamo biologico ad esempio: è tutto irrimediabilmente correlato.

natural fabrics

< via vtwonen.nl >

Colori: chiari. Dal bianco al beige, passando per il grigio. Per terra rigorosamente parquet.

Posizione numero 4: piante di tutti i tipi.

Cactus o ficus o rose e gardenia, scegliete voi, basta che ci siano piante. Il pollice verde è d' obbligo e, se lo spazio indoor è poco e il pollice non tanto verde, arrivano in nostro soccorso le succulente < anche in questo caso ne ho parlato qui, qui e chissà dove altro ancora >. Costano pochissimo, si mettono ovunque anche in vecchie tazzine e barattoli con i fashionissimi terrarrium per ottenere angolini verdi nei posti più impensati dal bagno alla cucina c'è sempre posto per delle piantine grasse.

plants indoor
< via myunfinishedhome.com >

Non meno trendy e decisamente collaterale alla mania delle piante c'è l' immancabile vaso in cemento. Grezzo e talvolta irregolare, si accompagna perfettamente al nostro verde in un poetico binomio in cui la natura incontra il cemento.

 

Quinto posto: legno.

Dal parquet agli arredi, il legno (e il trend del naturale) risulta un gran vincitore.

raw wood wall

< via art.ekstrax.com >

Da qualche anno si vedono sul mercato dei, più o meno costosi arredi realizzati in legno riciclato. Sebbene io sia per la tutela dell' ambiente, mi trovo sempre un po' scioccata quando vedo i cartellini del prezzo di alcuni arredi e mi auspico seriamente che l' evoluzione tecnologica volta agli sviluppi del riciclo di plastica, alluminio, legno e carta, etc... diventi più efficiente e meno dispendiosa perchè spesso il rapporto tra il nuovo e un pezzo X fatto con materie prime riciclate, non ha proprio storia sul mercato!

 

E per oggi è tutto, che ve ne pare di questi 5 trend? li avete riscontrati anche voi? me ne volete segnalare altri?

 

A presto! 

 

Laura

 

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva