Blog

alvar aalto

L' alfabeto del design - A

A come Alvar Aalto.

(vale doppio: ha ben due A!)
 

Hugo Alvar Henrik Aalto è uno di quei designer del nord che io ritengo essere un po' l'artefice della mia passione del il design scandinavo. Finlandese di Kuortane, ridente paesino immerso nel nulla, si dedicò agli studi tecnici grazie all' influenza del padre ingegnere e nel 1921 divenne architetto. Sarebbe potuto essere un architetto qualunque, ma chissà, forse per fortuna, forse per destino, grazie anche alla moglie, compagna di vita e lavoro, riuscì a spiccare in un mondo di laghetti, boschi e pianure.

Alvar costuirì case, palazzi ed opere grandiose, ricevette importanti riconoscimenti, ma quello per cui io amo ricordarlo - banalmente - è lo sgabello impilabile.
Che uno dice: "Ma con tutte le opere a tua disposizione per ricordare Aalto, tu ti soffermi su uno sgabello che trovi anche da Ikea?". Eh già. Io l'ho pure comprata la versione cheap di Ikea, tanto che lo adoro. 
Punto primo amo il legno chiaro, secondo mi piace l' essenzialità delle linee e in terza istanza la funzionalità.

Perchè siam tutti bravi a progettare complementi e pezzi d'arredo superfighissimi, ma saremmo stati altrettando bravi a dare eleganza ad uno sgabello? Io non ne sono tanto certa, signori miei.

“Un giorno si venderanno migliaia di questi “ sosteneva Aalto ma la sua stima  si è rivelata imprecisa: 70 anni dopo, più di 1,5 milioni sono stati venduti nel mondo, rendendolo una delle icone del design moderno. [fonte]

alvar aaltoalvar aalto ittala

sgabello impilabile aalto

| Alvar Aalto - Vasi Ittala - Sgabello Alivar |

 

"Si deve sempre ricercare una sintesi degli opposti... Quasi tutti gli incarichi progettuali comprendono decine, spesso centinaia, talvolta migliaia di fattori diversi e contraddittori, riuniti in un'armonia funzionale soltanto dalla volontà dell'uomo. Quest'armonia non può essere raggiunta con strumenti diversi da quelli dell'Arte."

Alvar Aalto

 

 

| crediti copertina |