Blog

gardening home refresh

Gardening senza garden.

Che io non sia un pollice verde, é cosa nota, eh, ma di certo mi piace sporcarmi le mani e pastrugnare nella terra. 

Oggi, in particolare modo, ho dato una ripulita alla mia piccola serra che avevo riempito di fiori (ormai tutti morti) per far sì che tornasse di nuovo bella e rigogliosa.

Mesi fa avevo comprato dei giacinti che, incredibile, sono fioriti ben due volte! (Amiche col pollice verde, dite che possono fiorire ancora? Che me ne faccio dei bulbi? Li lascio nei vasi? Rifioriranno la prossima primavera?) Quindi ripulite le piantine, le ho messe provvisoriamente sul balcone in attesa di un segnale umano o divino relativo a cosa farne.

Mi servivano dunque nuovi abitanti per la mia casetta e ho optato per un simpatico cactus + aloe zebrata (io la chiamo così, ma ha sicuramente un altro nome) + edera + una piantina grassa di cui non conosco il nome. Per l'esattezza: lo scorso anno mio suocero mi ha regalato questa pianta grassa, io l'ho lasciata fuori tutto l'inverno e metá é morta per assideramento, l'altra metá é miracolosamente sopravvissuta, ma, togliendo la parte morta, ho rotto un ramo a quella viva il quale ha fortunatamente messo radici e attualmente é per l'appunto l'ospite #4.

+

Che ne dite del risultato? Non vedo l'ora che crescano un pochino, soprattutto l'edera che, può sembrare banale, ma é una pianta che io adoro si esteticamente che per la forza e la perseveranza che dimostra in natura!

+

Per completare, ho aggiunto una stampa con un concetto a me caro: "occupati delle piccole cose con grande passione", ecco. Ogni progetto é degno di cure, dalla scalata di una montagna, alla preparazione di un piatto di spaghetti. O no?

Se ti va puoi dare una sfogliata anche alla mia storia su Steller!